Nelle fredde sere in cui non ho nulla da fare e attendo che torni Sergio accendo Sky e cerco uno dei più idioti programmi d’intrattenimento, tra questi mi capita spesso di guardare “Quattro matrimoni in Italia” e non lo guardo perché sogno intensamente di pianificare quel giorno e mi servono spunti ma perché muoio dalle risate.
Vestiti acetati, impagliati, gonfiati di tulle in ogni dove come gli abiti che mi aspetterei di trovare nel sacco della Caritas di Platinette.
Sposi che per il taglio della torta vengono sparati fuori dalla piscina su piattaforme mobili come ho visto fare solo a Madonna nei suoi concerti, mentre gli lanciano addosso colombe scagazzanti, sparano fuochi d’artificio in ogni dove rischiando di dar fuoco agli abiti sfarzosi di cui prima, il tutto sulle note di “The show must go on” o alla peggio in assoluto su un pezzo di Gigi d’Alessio.
Ma una cosa come stasera non l’avevo mai vista: il cameriere si avvicina al tavolo nuziale per servire il piatto di antipasti composto da gamberoni crudi e proprio quando meno te lo aspetti fa uno sconcertante casquè all’indietro, una mossa nata tipo dall’incrocio tra l’esorcista ed Heather Parisi, e poggia il piatto proprio davanti agli sposi con ancora tutti i gamberoni falò sguardo terrorizzato al loro posto .
Apriti cielo, non era un errore era tutto programmato… Probabilmente era anche il pezzo forte della scoppiettante festa che sti due imbarazzanti sposini non vedevano l’ora di mostrare, la stessa scena che metteranno in pausa ogni qualvolta inviteranno a casa parenti e amici a sorbirsi nuovamente il filmino del matrimonio.
Credo fortemente che scelte come queste nell’organizzazione del matrimonio possano essere motivo di separazione ancor prima di sposarsi, o entrambi siete d’accordo su Billy Elliot che vi serve i gamberi crudi o è d’obbligo che finisca lì.