Il fatto che questi giorni sono un susseguirsi di ponti e festività mi sta confondendo tantissimo..ieri era weekend e tra pochissimo lo è di nuovo.

Che cosa bellissima se le settimane fossero strutturare sempre cosi.

Lo scorso weekend sono sono stata a Cesenatico dalla mia cara amica Vale e dalla mia nipotina ed ecco cosa ho imparato in 72 ore da zia:

Il passeggino è un mezzo molto maneggevole e comodo per uscire di casa portando borsa dei pannolini, borsa della mamma, coperta, sacchetti della spesa, case, auto , viaggi,fogli di giornale e trasportare il tutto senza molta fatica

cinquecento rossa carica di pacchi

Spingere il passeggino su terreni disconnessi permette di rassodare la ciccetta molle sotto le braccia, quella alla quale ci puoi appendere le mollette quando stendi i panni.

donna bionda con braccia enormi I bambini piccoli hanno bisogno di mangiare e dormire spesso, il fatto che questo non duri tutta la vita lo trovo crudele.

Mai lasciare aperte i vasetti di creme, in men che non si dica ci ritroverai un ditino ficcato dentro che immancabilmente passerà poi per l’apparato digerente.

Il cambio del pannolino avviene talmente di frequente che le mamme lo sanno fare ovunque e in tempi da record, io penso a me stessa che ancora fatico a srotolare la carta igienica senza separare gli strati e mi preoccupo decisamente.

papà che cambia pannolino con maschera gas

Approfittare per dormire quando lo fa la piccola è la cosa migliore, non sai mai che notte trascorrerai e quanto presto ti dovrai svegliare la mattina successiva.

ragazza che dorme con faccia nel cuscino

Concludendo fare la zia è stupendo perché godi di tutti i momenti più divertenti e coccolosi e quando arrivano quelli più critici ti appigli alla tua mancata esperienza e affidi la situazione alla sua mamma.

Sara professione zia <3